Istituto d’Istruzione Superiore

ALLENDE – CUSTODI

Via U. Dini, 7 –  Milano

Covid-19

  • GESTIONE CASI COVID

Sintomatologia a casa

Gli studenti e le famiglie si impegnano a verificare le condizioni di salute prima di venire a scuola. Anche in caso di dubbio è necessario contattare il medico ed attenersi alle sue indicazioni.

Se lo studente entra a scuola in condizioni di salute precarie, oltre a contravvenire alle disposizioni previste dal protocollo covid, si espone ad una dimissione anticipata: lo studente dovrà rientrare a casa accompagnato da genitore o delegato.

Le famiglie sono informate del fatto che nel caso in cui lo studente lamenti a scuola uno dei seguenti sintomi – indicati dal Ministero della Salute – si attiverà il protocollo covid:

  • febbre con temperatura maggiore o uguale a 37.5
  • tosse di recente comparsa
  • difficoltà respiratorie
  • perdita o diminuzione dell’olfatto, perdita o alterazione del gusto
  • raffreddore o naso che cola
  • mal di gola
  • diarrea

      (Ministero della Salute)

Sintomi a scuola

Nel caso in cui uno studente lamenti o manifesti sintomi sospetti covid a scuola verrà attivato il protocollo covid, a prescindere dall’entità (non rileva riferire “lieve malditesta” o “leggero raffreddore”, perché il covid può anche essere asintomatico o con leggeri sintomi):

  • Lo studente che lamenti anche solo uno dei sintomi sopra indicati sarà accompagnato dal personale, munito dei dispositivi di protezione, in aula covid;
  • Verranno chiamati i genitori (anche se gli studenti sono maggiorenni) invitandoli a presentarsi a scuola per portare a casa il proprio figlio: i genitori che non possono recarsi a scuola nell’immediatezza invieranno un delegato;
  • La dimissione avverrà con apposita certificazione da parte della scuola, che consentirà – se prescritto dal medico – l’esecuzione del tampone di controllo, gratuito, presso i punti tampone ATS: occorre recarsi ai punti tampone muniti di 1) certificazione di dimissione rilasciata dalla scuola, 2) documento di identità; 3) tessera sanitaria;
  • Le famiglie, in caso di dimissione da scuola, sono tenute ad informare il medico: se il medico prescrive il tampone, lo studente non si deve recare a scuola fino all’esito, segnalando la situazione al coordinatore di classe ed al referente covid
  • In caso di dimissione anticipata per sintomi covid, la scuola non adotterà alcun provvedimento nei confronti del compagni, quindi è responsabilità dello studente dimesso e della famiglia rientrare in sicurezza solo dopo aver consultato il medico.

 Accertamento di positività di uno studente

Il nuovo protocollo sanitario prevede le seguenti disposizioni.

  • Lo studente verrà posto in quarantena da parte di ATS, a seguito di riscontro della positività. Tutti coloro che risultano positivi dovranno scrupolosamente seguire le indicazioni del proprio medico (il referente covid funge da tramite, ma non è preposto a dare indicazioni di carattere sanitario).

Per il rientro a scuola serve “attestazione di rientro sicuro in comunità” rilasciata dal medico. L’attestazione dovrà essere inviata via mail al referente covid.

  • Il referente covid esegue il tracciamento dei contatti secondo la normativa vigente e li comunica ad ATS. ATS pone i contatti in sorveglianza attiva mediante lettera che verrà trasmessa alla scuola e dalla scuola inoltrata agli studenti. E’ importante sottolineare che la quarantena o sorveglianza attiva – che sono provvedimenti di carattere sanitario, e non coincidono con la didattica a distanza – possono essere disposti solo da ATS. In altri termini: l’ATS è competente per tutte le questioni di carattere sanitario, la scuola le recepisce ed è competente per le indicazioni di carattere didattico, tra cui se e quando attivare la didattica a distanza.
  • Nel provvedimento di sorveglianza attiva sono fornite tutte le indicazioni che vanno osservate, ed in particolare:
    • Va eseguito un tampone il prima possibile (T0): fino all’esito del tampone non è possibile la frequenza a scuola, e verrà attivata la DAD;
    • All’esito del tampone negativo, lo studente rientrerà a scuola esibendolo in classe al docente della prima ora. Il tampone non va inviato via mail né a referente covid né alla segreteria didattica, ma va unicamente esibito in classe. In nessun caso va inviato il certificato vaccinale.
    • Dopo 5 giorni dal primo test, gli studenti dovranno eseguire un nuovo tampone (T5). L’esito negativo del secondo tampone (T5) va anch’esso esibito al docente in classe. 
    • I tamponi di sorveglianza (sia T0 che T5) possono essere eseguiti gratuitamente presso i centri indicati al link riportato nella “attestazione di sorveglianza con testing”, presentando il provvedimento che dispone la sorveglianza ed i documenti personali. Non potranno essere considerati validi i tamponi eseguiti in auto somministrazione, mentre resta facoltà della famiglia effettuare i test, con oneri a proprio carico, presso altri punti tampone autorizzati (disponibili sul sito di ATS Milano al seguente link https://www.ats-milano.it/Portale/Notizie/novusact/viewarticle/articleid/3453) e presso le Farmacie.
    • Se uno dei due tamponi risulterà positivo, lo studente lo comunicherà al referente covid, e seguirà l’iter sopra indicato per gli studenti positivi al virus
    • La scuola attiverà la didattica a distanza per l’intero gruppo classe solo in presenza di tre studenti risultati positivi al virus: in assenza di tale comunicazione, gli studenti frequenteranno in presenza
    • E’ facoltà di ATS disporre provvedimenti di sanità pubblica per l’intera classe (ad es. quarantena) qualora non vengano effettuati i test dalla maggioranza dei contatti coinvolti nella segnalazione
    • ATS disporrà la quarantena se lo studente non esegue i tamponi

COMUNICAZIONI E CONTATTI

In nessun caso va interpellata la Segreteria Didattica (né al telefono, né via mail) per questioni inerenti il covid.

I referenti covid sono raggiungibili esclusivamente via mail all’indirizzo referentecovid@allendecustodi.edu.it : essendo questioni inerenti la sanità pubblica, comunicazioni verbali al telefono o per interposta persona sono inappropriate.

Il referente covid è preposto ad attivare le procedure inerenti al covid in ambito scolastico: non è competente a fornire indicazioni di carattere sanitario. Per queste ultime è sempre necessario sentire il medico, o nel caso contattare ATS: 

https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/servizi-e-informazioni/cittadini/salute-e-prevenzione/coronavirus/coronavirus-contatti/coronavirus-contatti

DOCUMENTI DA CONSEGNARE

In Segreteria Didattica

Nessuno

Al referente covid – esclusivamente via mail

  • Segnalazione di positività al virus
  • Segnalazione di contatto stretto e/o quarantena intercorsa al di fuori dell’ambito scolastico
  • (solo studenti positivi al virus) al termine del periodo di isolamento, attestazione di rientro sicuro in comunità” rilasciato dal medico
  • NON inviare via mail i tamponi T0 e T5 eseguiti in periodo di sorveglianza attiva

In classe al docente

Esibire l’esito dei tamponi T0 e T5 disposti nel periodo di sorveglianza attiva

Accedi al tuo account